GIUSEPPE VERDI s’amuse...
Cortigiani, Follie e un Trovatore!

BossoConcept Ensemble

Venerdì 1 settembre ore 21
GROSIO
Cortile di Villa Visconti Venosta
(in caso di maltempo Chiesa di San Giorgio)
hyperion ensemble
  • Patrizia Zanardi soprano
  • Corrado Cappitta baritono
  • Ivana Zecca clarinetto
  • Ilaria Fantin arciliuto
  • Davide Vendramin fisarmonica
  • Jorge A. Bosso violoncello
  • Paolo Badiini contrabbasso

 

Giuseppe Verdi s’amuse, e tra folli cortigiani il trovatore romagnolo si diverte. Una fantasia - azione - che prende spunto dal testo che ha ispirato il Piave per scrivere il libretto del suo celebre Rigoletto: Le Roi s’amuse di Victor Hugo. E con lui, ci divertiamo anche noi, perché volgiamo altrove, verso luoghi dove spesso è necessario dir menzogne per esprimere verità - non altro che uno dei tanti modi per definire l’arte. BossoConcept Ensemble, un organico cameristico composto di strumentisti scelti tra le migliori orchestre e gruppi da camera del nostro paese con la partecipazione dei solisti Zanardi e Cappitta , artisti dall’intensa attività concertistica nelle migliori istituzioni liriche, continua a proporre un programma con le arie, i duetti e le scene più apprezzate e conosciute del Cigno di Busseto. Dall’Otello, Ave Maria; dalla Traviata, È strano ... Ah, fors’è lui... Sempre libera; da Rigoletto, Cortigiani vil razza dannata cui segue Tutte le feste al tempio e il duetto Piangi fanciulla, dal Trovatore, Il balen del suo sorriso.

 
Villa Visconti Venosta

Il palazzo che fu dell’illustre famiglia Visconti Venosta ha un corpo centrale con un portico sormontato da un loggiato e due ali. Quella di sinistra costituisce la parte più antica del palazzo (XVII); in essa vi sono alcune stanze con decorazioni pittoresche ispirate all’arte orientale (XVIII). In seguito alla donazione fatta nel 1982 dalla marchesa M.Pallavicino Mossi (ved. Visconti Venosta) al comune di Grosio, l’edificio è diventato museo, sede della biblioteca comunale e della dirigenza del parco delle incisioni rupestri.

 

Ingresso libero