JEU D’EAU ET D’AMOUR

Duo Giuseppe Nova, Elena Piva

Giovedì 9 agosto ore 21
CAMPODOLCINO
Chiesa Parrocchiale di San Giovanni Battista

hyperion ensemble
  • Giuseppe Nova flauto
  • Elena Piva arpa

Un flauto e un’arpa, antichi quanto il tempo e la poesia. Molto vasto e svariato si è rivelato, lungo i secoli, il loro repertorio. Colori e volti differenti, hanno avuto, secondo la cultura ove si manifestarono. I maestri del passato ci hanno regalato innumerevoli gioielli per entrambi gli strumenti. Da Mozart a Donizetti, da Marcello a Mercadante, da Bizet a Ravel. Ogni musica, un dipinto. Ogni composizione, un succinto universo – afferma Giuseppe Nova, discepolo del celebre flautista Maxence Larrieu, e artista pluripremiato in Italia e all’estero, una brillante carriera lo ha portato a tenere concerti e master Class in Europa, Americhe, Asia, esibendosi in celebri sale da concerto con rinomate orchestre. Un fascino distinto, i brani per arpa sola, eseguiti da Elena Piva, prima arpa dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, che vanta collaborazioni con varie orchestre tra le quali, Filarmonica e Teatro alla Scala, Teatro Comunale di Bologna, Svizzera Italiana, Settimane di Stresa, Teatro dell’Opera di Roma.

Chiesa di S.G.Battista

La Chiesa Parrocchiale, consacrata nel 1528, è dedicata a San Giovanni Battista. Esistente già nel
‘400, subì lavori di ampliamento e restauro fino all’attuale struttura a 3 navate. Al suo interno si trovano alcune pregevoli opere: due altari settecenteschi in legno intagliato, l’Altare maggiore e l’Altare del Crocefisso.
Qui il piccolo Luigi Guanella fu battezzato il 20 dicembre 1842 dal cugino don Gaudenzio Bianchi al fonte battesimale ancora oggi esistente, a quei tempi però collocato in una nicchia sul lato sinistro della Chiesa.

 

Ingresso Gratuito