Show, Stage e Milonga

sabato 10 Settembre - ore 00:00

MORBEGNO - Auditorium Sant'Antonio e Chiostro


maestri:

Malvina Gili y Sebastián Zánchez

Vittoria Franchina y Edwin Olarte ballerini

Il tango è rosso, il tango è nero, il tango è … un sordo e passionale boato di storie e leggende, tra versi prorompenti di generosa urbanità e una metafisica ansimante di periferia.

Il 14° Tangofestival, in uno dei luoghi più belli e amati di Morbegno, l’Auditorium Sant’Antonio e il suo Chiostro, ospita  per la prima volta Malvina Gili y Sebastián Zanchez, una coppia di ballerini argentini con esperienza ventennale, vincitori e finalisti in importanti campionati mondiali, parte integrante di prestigiose compagnie di tango, hanno contribuito alla diffusione della cultura argentina nel mondo. 

Si rinnova la gradita presenza di Vittoria Franchina y Edwin Olarte, giovane coppia di spicco del panorama tanguero, talentuosi finalisti al “Campeonado Mundial de Tango en Buenos Aires” 3° posto al campionato “Pelando Variacion” e finalisti al Concorso Metropolitano. Tecnica, affiatamento e sensualità le peculiarità delle due coppie, con la loro esperienza ci condurranno tra gesti, passi e adornos in un viaggio unico e affascinante.  Los esperamos!

Sabato 10 Settembre

  • ore 16.30-17.30
    a cura di Vittoria y Edwin “Diversi tipi di Sacadas”
  • ore 17.30-18.30
    a cura di Malvina y Sebastián “Giri/enrosque per uomini e donne”
  • ore 21.00 concerto/spettacolo Bestiario Tanguero! 
  • ore 22.30 Milonga nel Chiostro

Ingresso:

10 euro (ridotto studenti 5 euro)

Prevendita biglietti:

Consorzio Turistico Porte di Valtellina – tel. 0342 601140

Consorzio Turistico del Mandamento di Sondrio –  tel. 0342 219246

In Auditorium Sant’Antonio il 10 settembre a partire dalle ore 20.00

Prenotazione biglietti:

Serate Musicali
tel. 347 4370595

Domenica 11 settembre

  • ore 10.30-11.30
    a cura di Vittoria y Edwin “Milonga: musicalità e cambio di dinamica”
  • ore 11.30-12.30
    a cura di Malvina y Sebastián “Vals: movimento circolare o lineare partendo da diversi tipi di abbracci”

Per lo stage e il laboratorio PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA al 347 4370595 – info@seratemusicali.netivana.zecca@libero.it

Auditorium di Sant’Antonio

Il complesso di S. Antonio ha origine quattrocentesca: le strutture allungate a bordo piazza testimoniano la presenza in antico di un fiorente convento domenicano. Colpisce subito il blu intenso del manto della Vergine che Gaudenzio Ferrari dipinse nella lunetta sopra il portale d’ingesso, “culmine della pittura rinascimentale in Valle”, protetto per quasi cinque secoli dal piccolo portico su colonne. All’interno lo spazio è ampio, ad aula unica e otto cappelle laterali; il profondo presbiterio è ora parzialmente nascosto dalle strutture del moderno Auditorium. Non ci sono più gli arredi liturgici, spariti da tempo. Permangono i colorati affreschi riapparsi sotto strati bianchi di calce, che progressivamente nei secoli li avevano coperti. Qua e là immagini di santi e patroni; i più antichi, sulle pareti divisorie delle cappelle di destra, appartengono alla primitiva chiesa. Sono stati riportati alla luce i colori autentici che contornano gli archi: bianco, nero e rosso tipici dei luoghi domenicani.
Importanti lavori di recupero e restauro dell’antica chiesa da tempo chiusa al culto, hanno fatto dell’Auditorium l’ambiente ideale per concerti, spettacoli, attività culturali, convegni ed incontri scientifici.

MORBEGNO - Auditorium Sant'Antonio e Chiostro
Sto caricando la mappa ....