Un Sogno Mediterraneo

domenica 11 Agosto - ore 21:00 - 23:00

MAZZO DI VALTELLINA - Cortile di Palazzo Lavizzari


Seikilos

  • Paola Matarrese, voce
  • Ivana Zecca, clarinetto
  • Laura Riccardi, viola
  • Livia Rotondi, violoncello

Idea originale, Ivana Zecca  – Elaborazioni musicali, Jorge A. Bosso

Verso la fine dell’ottocento fu ritrovata una stele, dove è stato scolpito il brano musicale completo più antico a noi pervenuto. L’epitaffio di Seikilos. L’antica Grecia ci accoglie e concede simboli colmi di luminosa esuberanza, che navigano le acque del mare Egeo e si proiettano lungo l’intero Mediterraneo. Culla millenaria e custode di memorie condivise. Seikilos con un sogno mediterraneo, tesse il groviglio, intreccio, trama e ordito delle innumerevoli culture e popoli dell’antico Mare nostrum. Melodie partenopee, antiguas canciones della Spagna, canti israeliani, la danza dell’Egeo e lontane voci delle nostre isole s’intrecciano e nascono allegorie odierne tra le arcaiche reminiscenze di un passato ancora vivo e ingordo nel nostro presente. Un mare fatto di suoni, parole e intenzioni, anfitrione di memoria. Memoria divenuta orizzonte, esercizio d’identità, nel preciso istante in cui decidiamo di abbracciare il futuro che sfiora le nostre spalle.

Palazzo Lavizzari

Palazzo Lavizzari, si trova nel centro storico del paese, si articola compatto intorno a una corte lastricata e risulta composto da due corpi di fabbrica. Quello più antico fa angolo sulla piazza e sembra sia appartenuto alla famiglia dei Venosta di Match, quello aggiunto in epoca rinascimentale disegna invece l’angolo occidentale e comprende gli appartamenti di rappresentanza dei nuovi proprietari del palazzo, i signori Lambertenghi, che lo acquisirono nel 1530. Nel 1650 il palazzo passò ai Lavizzari che ornarono alcune stanze con decorazioni pittoriche e a stucco.

In caso di maltempo all’interno del Palazzo

Sto caricando la mappa ....